30 dicembre 2005

ultra ritmi




Si creava una nuova scrittura. Una scrittura moderna e nervosa.

3 commenti:

ponkyo ha detto...

Semplicemente fantastico.
Miller, chi sei? Sin City, cosa vuoi?

igort ha detto...

Lo so, spesso ci dimentichiamo che cosa è stato fatto prima. Il mondo del fumetto ha la memoria corta. Arrivano Miller e Chris Ware e sembra che abbiano inventato il fumetto.

andrea barbieri ha detto...

Scusate ma per me in queste due tavole c'è un'intensità che è commovente. Sarà una mia mania ma ci sento proprio uno che non solo sta parlando attraverso i suoi disegni di quello che gli sta più a cuore: a me pare di sentire che quello è il "solo" modo disponibile per farsi sentire, come se il fumetto fosse l'unica fessurina da cui può uscire la sua voce.
Lo so, ci ho la breccite...
E oltretutto in Italia praticamente non è pubblicato. La tavola sotto questa l'avevo vista sul libro del mio quasi omonimo Daniele Barbieri.