1 marzo 2006

si parte



Ultimi preparativi. Domani si parte. Mentre disegno la nuova grafica per la terza edizione (in bicromia) di "cinque" penso a cosa dire del fumetto delle origini, di Winsor McCay e del suo figlio Little Nemo.
Il cui libro "Little Nemo, un secolo di sogni", domani vado a presentare (ore 18, Feltrinelli di Piazza Galvani, a Bologna).
Poi Venerdi' mattina a Napoli, al comicon.
Ah: io, Gipi, e Toffolo, siamo in gara per il "libro dell'anno". Ci sono numerose altre nomination Coconino (Gipi ne ha tre), anche Gabriella Giandelli per il suo "interiorae" (migliore disegno) e Black Hole di Burns (miglior libro straniero).
A Napoli esce in anteprima il nuovo "arrabiato" di Baru, Baobab 2, il bellissimo ignatz di Corona "riflessi".
Io sto sintonizzato comunque.
Click.

5 commenti:

bananos ha detto...

Caro Igort,che dirti?Vorrei riuscire ad essere a Napoli pure io,come spettatore,è tanto tempo che non visito una manifestazione sul fumetto che ormai ne ho dimenticato il profumo(o l'odore...vedi tu).La cover che ci mostri mi pare di grande effetto nel suo minimalismo e nel suo mediare la cinematografia tanto cara ad alcuni di noi , in particolare per "5" (a me cara specialmente,credo) .Non vedo l'ora di avere Baobab tra le mie mani ma saprò aspettare.Nel frattempo le cose vanno avanti e procedono......
ovviamente stay tuned

P.S.
"playing the angel" running via iPod

Andreas

igort ha detto...

Disgraziet, perché non vieni a Napoli? Un viaggio andata e ritono, passi una notte a napoli e poi riparti. Dai!
Sbaglio o mi avevi promesso che sfoderavi le matite e ti rimettevi a disegnare?
Anche a me piace la copertina nuova. Sto studiano tutta una nuova grafica coordinata. Adesso dovrei inchiostrare le 170 pagine di "c'era una volta Napoli" e poi sarei a posto.
(almeno per un anno). Baobab 2 è uscito dalla tipografia, adesso sta viaggiando alla volta di Napoli e di Parigi.
Sono curioso che mi diciate cosa vi sembra, se la storia, come mi pare, comincia a crescere o se mi sono rimbambito.
Vado a fare la valigia. Playing the angel, che roba è?
Depeche mode, vero?

Zoommolo ha detto...

Ciao,
ho scoperto da poco questo blog e lo seguo con attenzione, almeno qui posso capire ed intervenire.
Notevole la copertina di 5, conconrdo sull'effetto cinematografico. Che dire, in bocca al lupo per Napoli.
Mirko

P.S.
Ma qui a Roma presentate sempre pochissime cose della Coconino, praticamente nulla (tralasciando quell'iniziativa maldestra che è Romics). E' un vero peccato!!!!!

Spyro ha detto...

Cacchio, averlo letto prima sarei venuto a Bologna...

igort ha detto...

stiamo pensando di fare delle altre presentazioni, in giro per l'italia. Se la cosa si attiva toccherà certamente anche Roma. L'unica cosa è che stare fuori spesso distrugge la concentrazione del produrre storie. Ma ogni tanto ci vuole.