21 maggio 2008

in viaggio


Ultimamente viaggio. Oggi scrivo da Oslo. Sarebbe dovuto venire anche Gipi ma ha fatto il bidone, come fa spesso per i festival in cui ci invitano. Sono qui, nella stanza 712 dell'hotel millenium che penso e scrivo, scelgo immagini e annoto. Frattanto Baobab 3 si appresta ad essere stampato e io lavoro ad Argento. Il romanzo che riscrivo sulle basi di quanto pubblicato in questo Blog. Ho idee anche per un'altra cosa, una cosa il cui aspetto si deve ancora precisare, che avrà un formato nuovo rispetto a quelli usati sinora. Ma non so neppure se mai vedrà la luce, per ora è in un quaderno e viaggia con me.
Grazie a tutti quelli che mi hanno scritto. Vi ho sentiti vicini. Mi ha confortato. Non ho parole, davvero.

8 commenti:

kiakkio ha detto...

Buoni viaggi,
che siano in aereo, sui quaderni o in una stanza d'albergo.

igort ha detto...

Grazie caro. Sto riprendendo fiato, prendendo la carica e affilando la matita per potere raccontare cose che somiglino a quello che vedo con i miei occhi di oggi.

daniele marotta ha detto...

Buon viaggio e salutaci Oslo.
Ho visto con piacere il ritorno nel blog dopo tanto tempo.
Quando uscirà baobab3?
Stai riscrivendo Argento o lo stai continuando?

a presto!

igort ha detto...

Sto riscrivendo Argento e continuandolo, per poterlo pubblicare su carta, in Autunno. Baobab esce il mese prossimo. Il tempo di stamparlo.

edilavorochefai ha detto...

piaciuta oslo?
che cielo per i tuoi quaderni..
:)

Mastro Pagliaro ha detto...

Ormai iniziavo a pensare le peggio cose, tipo che stavi lavorando in gran segreto alla versione a fumetti della Gerusalemme liberata.
Ben tornato e stammi bene.
ciao

Luc ha detto...

Igort, mercoledì t'ho pensato parecchio, perchè son stato ad uno spettacolo in RAI Radio 3 di e con M. Carlotto, con musiche e canti e narrazione dal suo nuovo libro "Cristinai di Allah" sulla guerra di corsa durante il '500. Veramente bello.
E ti dicevo ti ho pensato per via della tua collaborazione con lui e per la forte impronta anche caratterizzata dalla origine sarda dei due musicisti che hanno scritto i testi.
Ho piacere dell'equilibrio che si va ricostruendo e aspetto Baobab 3 di cui temevo un'uscita di la da venire.
E poi come mi piacerebbe vedere 'sto taccuino e le sue atmosfere. Stammi bene. Un abbraccio.

igort ha detto...

Ciao Luciano, grazie delle tue parole. A presto. Appena sono pronto metterò on line alcune cose di quelle che sto elaborando.
buenas dias.